1 2 3
Pontifex_it Nel #VangelodiOggi (Mt 5,17-37) Gesù ci incoraggia a passare da un’osservanza formale della Legge a un’osservanza s… https://t.co/jluez3eUrw
22hreplyretweetfavorite
Pontifex_it La nostra preghiera non dev’essere limitata solo ai nostri bisogni, alle nostre necessità: una preghiera è verament… https://t.co/3FxxpDGFbr
Pontifex_it Oggi ci farà bene pensare, come un gesto di gratitudine a Dio, alla gente che ci accompagna nel cammino della vita:… https://t.co/Ua2o0nC35x
Pontifex_it Quante volte dimentichiamo il Signore e negoziamo con altri dèi: denaro, vanità, orgoglio. Chiediamo la grazia di c… https://t.co/mQxrS2eDP1
Pontifex_it Le popolazioni amazzoniche hanno diritto all’annuncio del Vangelo: l’annuncio di un Dio che ama infinitamente ogni… https://t.co/nKpYhoqHQd
SilvioDissegna Proclamazione della venerabilità di #SilvioDissegna con l'Arcivescovo Mons. Cesare Nosiglia domenica 13 settembre http://t.co/Qr4YNikDFT
SilvioDissegna Questa mattina, su @TV2000it servizio su #SilvioDissegna. "Fare in modo straordinario le cose ordinarie" http://t.co/K1oHJo93zU
SilvioDissegna Lunedì 5 gennaio, dalle 10 alle 11 a "Uno Mattina" su Rai 1, andrà in onda un servizio su #SilvioDissegna
SilvioDissegna RT @sacra_famiglia: Un bambino “venerabile”: Silvio Dissegna http://t.co/jgxmVbiNhs
SilvioDissegna RT @lucisullest: Riconosciute le virtù eroiche di Silvio Dissegna, piemontese, 12 anni http://t.co/HrYM1emARy via @@CiaoKarol

Ieri 08 febbraio, è morto don Luigi Delsanto di anni 89. Ha celebrato la sua Pasqua, e ora vive nell’abbraccio di Dio papà, insieme ai Santi e al Venerabile Silvio Dissegna. Don Luigi, prete di Poirino, viveva in famiglia ed era viceparroco a Poirino. La sua vita si incrocia con quella di Silvio, soprattutto nel momento della sua sofferenza. E’ lui che quotidianamente porta la Comunione a Silvio e quando non può andare con il motorino ci va con il pulman. E’ don Luigi, che Silvio, aspetta con ansia, quando tarda. E’ con lui che prega e gli offre parole di conforto che lo aiutano ad incontrare l’amico Gesù. Don Luigi, scriverà un diario degli incontri con Silvio, delle sue parole. Insegnante di religione alla scuola elementare di Poirino, ai bambini parlerà e racconterà dell’esperienza di vita e di fede di Silvio! In occasione della proclamazione della venerabilità di Silvio, nel settembre del 2014, sulla carrozzella, partecipò alla Messa solenne, nella chiesa di Poirino. Lo ricordiamo nella preghiera!

Preghiera del Rosario, lunedì 10 febbraio, ore 20,30

Celebrazione dell’Eucaristia, martedì 11 febbraio, ore 09,30

Nella chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maggiore a Poirino

La ragazza, Santa Agnese, dona la sua vita a Gesù, fino al martirio. Davide, ragazzo, è scelto da Dio a diventare re d'Israele. Dio guarda il cuore e non l'aspetto. Silvio Dissegna, un ragazzo che nella salita della vita segnata dalla malattia, mette il Signore al centro della sua esistenza. Testimonianze diverse, ma unica è la scelta della vita segnata dalla santità del Signore!

“Al S. Natale, mi preparo con l’anima bianca.

A Natale è nato Gesù e Lui è stato così buono, che voglio esserlo anch’io, facendo atti di bontà, pregando con gioia, aiutando tutti quelli che hanno bisogno, rispettando tutti.

Per onorare Gesù io faccio il presepio” (18 dicembre 1976)

Con queste parole del nostro Venerabile Silvio, ci auguriamo un Natale ricco di ogni bene e soprattutto della presenza del Signore, nato a Betlemme. Auguri a tutti di buone feste e ci affidiamo alla preghiera e intercessione di Silvio.

 

Il venerabile Silvio Dissegna è tornato nella sua chiesa parrocchiale e abbiamo fatto festa.

Venerdì 22, vigilia della festa della Traslazione delle spoglie del Venerabile Silvio Dissegna. Per chi desidera leggere le riflessione di alcuni giovani di Poirino, le trova qui sotto. Un modo semplice e concreto per prepararci alla festa, per chi è vicino e lontano!

 

Alla vigilia della traslazione

Questa sera, mercoledì 20 novembre, nella chiesa parrocchiale di Poirino, si svolgerà la veglia di preghiera per i giovani, adolescenti e famiglie alle ore 20,45, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore in Poirino (TO). Per chi desidera unirsi nella preghiera, alla stessa ora o durante la giornata, trova lo schema della celebrazione. In comunione e nella preghiera al Signore per intercessione del Venerabile Silvio Dissegna!

Verso la traslazione 

Iniziamo la settimana che ci porta alla festa della traslazione dei resti del Venerabile Silvio Dissegna, dal cimitero alla “sua” chiesa parrocchiale di Poirino. Sono giorni di grande gioia e di attesa, ma anche giorni ricchi della Grazia di Dio che si rende presente nella santità e umanità di Silvio. Prepariamoci con la preghiera e la riflessione, gustando la presenza del Signore, nella vita di ciascuno di noi e attraverso la preghiera del Venerabile Silvio.

Riportiamo alcune frasi e scritti di Silvio Dissegna su alcune tematiche, come spunti per la nostra esistenza e per la preghiera personale.

 

VITA

Cara mamma, io ti ringrazio di avermi messo al mondo, di avermi dato la vita, che è tanto bella!

Io ho tanta voglia di vivere.

 

Oggi solennità di tutti i Santi, contempliamo la santità di molti fratelli e sorelle che hanno fatto esperienza di Gesù e della sua amicizia in modo bello e pieno. Tra loro guardiamo anche il nostro Venerabile Silvio Dissegna e ci prepariamo alla sua Traslazione nella chiesa parrocchiale, pregandolo e ascoltando le parole che troviamo qui sotto del parroco di Poirno, che sottolinea l’importanza di quello che si vivrà il 23 novembre. Buona festa dei Santi e in comunione con tutti coloro che sono giunti nell’abbraccio di Dio papà!

“La traslazione del nostro Venerabile appare alla popolazione poirinese una logica conseguenza della proclamazione delle virtù eroiche del concittadino, confermata dal Santo Padre. Sono numerosi i motivi che ci hanno spinti a questa richiesta. Le spoglie mortali del venerabile Silvio, custodite in un luogo sacro, possono rendere più facile la preghiera, soprattutto collettiva. La sepoltura in chiesa può costituire un richiamo più forte alla santità e una risorsa per la pastorale e la catechesi (in particolare dei ragazzi e dei giovani). “Signore, tu mi vuoi bene”. È la dichiarazione più semplice e completa e, al tempo stesso, la più difficile. Dipende, infatti, da come stiamo. Se stiamo bene, ci sentiamo forti, pieni di noi stessi. E allora che bisogno c’è di pensare a Dio? Se stiamo male, come facciamo a credere che Dio ci voglia bene? Lui, se può tutto, perché non ci guarisce? L’eroismo della santità sta nel credere che Gesù ci vuole bene anche quando noi stiamo male e il male è inguaribile.” (Don Domenico Cravero, parroco di Poirino)