1 2 3
Pontifex_it Se vogliamo uno sviluppo umano integrale per tutti, occorre evitare la guerra assicurando il dominio del diritto e… https://t.co/Nc1VsvYA5k
4hreplyretweetfavorite
Pontifex_it Chi non vive la gratuità fraterna fa della propria esistenza un commercio affannoso, sempre misurando quello che dà… https://t.co/Au2mu4gEBj
Pontifex_it San #GiovanniPaoloII, appassionato per la vita e affascinato per il mistero di Dio, del mondo e dell’uomo, è stato… https://t.co/S0RdLMA0Lv
Pontifex_it «Oggi così spesso l’uomo non sa cosa si porta dentro, nel profondo del suo animo, del suo cuore... Permettete quind… https://t.co/WgWCZ5yRaf
Pontifex_it La preghiera è il centro della vita. Se c’è la preghiera, anche il fratello, la sorella, diventa importante. Chi ad… https://t.co/cTCvFK0R7l
SilvioDissegna Proclamazione della venerabilità di #SilvioDissegna con l'Arcivescovo Mons. Cesare Nosiglia domenica 13 settembre http://t.co/Qr4YNikDFT
SilvioDissegna Questa mattina, su @TV2000it servizio su #SilvioDissegna. "Fare in modo straordinario le cose ordinarie" http://t.co/K1oHJo93zU
SilvioDissegna Lunedì 5 gennaio, dalle 10 alle 11 a "Uno Mattina" su Rai 1, andrà in onda un servizio su #SilvioDissegna
SilvioDissegna RT @sacra_famiglia: Un bambino “venerabile”: Silvio Dissegna http://t.co/jgxmVbiNhs
SilvioDissegna RT @lucisullest: Riconosciute le virtù eroiche di Silvio Dissegna, piemontese, 12 anni http://t.co/HrYM1emARy via @@CiaoKarol

Tratto da: https://www.diocesi.torino.it/

 

La comunità poirinese celebra, domenica 27 settembre 2020, il 41° anniversario della morte del venerabile Silvio Dissegna, suo concittadino, che un terribile cancro osseo ha portato via all’età di 12 anni. Da quasi un anno le spoglie mortali di Silvio riposano nella chiesa parrocchiale di S. Maria Maggiore in Poirino ed ogni giorno c’è chi si ferma davanti alla sua tomba per una preghiera, per scrivere un pensiero o per invocare la sua intercessione e ottenere una grazia dal Signore. E gli «amici» di Silvio in questi anni sono diventati tantissimi e Silvio è conosciuto e amato anche in moltissimi paesi del mondo, poiché la sua storia ha dell’incredibile.

Nasce il 1° luglio 1967 all’ospedale di Moncalieri, cresce a Poirino in una famiglia operaia, con un fratello, Carlo, più piccolo di un anno, e trascorre una fanciullezza spensierata e attiva con tanta voglia di vivere. Frequenta le scuole elementari a Poirino con ottimi risultati e cresce nel dono della fede attraverso l’esempio di papà Ottavio e mamma Gabriella ed il cammino catechistico proposto dalla parrocchia. Una vita che si prepara a sbocciare per chissà quale futuro … ma nel gennaio del 1978 Silvio avverte i primi sintomi del male: un dolore insistente alla gamba sinistra.

È l’inizio del suo calvario, lungo quasi due anni, doloroso, a volte atroce, che progressivamente lo immobilizza a letto, lo rende cieco e quasi sordo e che si conclude sul far della sera del 24 settembre 1979 con la visione del volto radioso di Dio. Infatti tutto questo tempo di sofferenza è accompagnato dal fiorire stupendo dell’interiorità di Silvio che chiede ed ottiene di poter ricevere ogni giorno Gesù nel pane eucaristico, che cerca la dolce compagnia della mamma di Gesù «Madre mia, fiducia mia», invocata ogni giorno con la preghiera del santo rosario, che come tutti si interroga «ma perché proprio a me questo male?», che continua a sperare nel dono della guarigione ma che arriva a mormorare dolcemente «ogni mio dolore sia un gesto di amore per Te, o Gesù!» e che si spegne con sulle labbra le parole «Mamma! Papà!».

La breve esistenza di Silvio è uscita dall’intimità delle mura domestiche di casa Dissegna ed è diventata un forte richiamo per tantissimi «amici di Silvio» (poirinesi e non) che si troveranno a Poirino domenica 27 settembre per ringraziare ancora una volta il Signore per il dono di questa testimonianza.

PROGRAMMA

Il programma delle celebrazioni di domenica 27 a Poirino prevedono: alle 16.30 la proiezione di un video sulla vita del venerabile Silvio presso la scuola Amaretti di via Alfazio; alle 17 una preghiera contemplativa guidata a Santa Maria Maggiore e alle 18 la solenne celebrazione eucaristica  con la termine la preghiera sulla tomba del Venerabile sempre in Santa Maria Maggiore.

(D.P. da «La Voce E il Tempo» del 20 settembre 2020)

27/09/2020 00:00
27/09/2020 00:00